mercoledì 5 agosto 2020



RECENSIONE: LA   LEGGENDA  DI  ERACLE VOL. II, IL REGNO  DELLA  SFINGE  di  GILBERT GALLO

La leggenda rivisitata di Ercole e delle sue imprese continua a meravigliare




Cari eroici, 
il secondo volume delle imprese di Eracle secondo Gilbert Gallo è più fantasy e avvincente che mai. Dopo aver narrato la “nascita” dell’eroe rimanendo più o meno fedele alla mitologia classica, in questo secondo volume Gilbert  dà sfogo alla sua fantasia, proponendoci un incontro/scontro tra Eracle ed Edipo e una lotta contro la Sfinge proprio sotto le mura della sua (di Eracle) città natale, Tebe, i cui abitanti hanno una certa peculiarità… ma non svelo di più per non spoilerare! E poi ci sono le trame di Hera, che cerca vendetta alleandosi con il suo parentame mitologico divino meno conosciuto.
Idee davvero  creative, attinenti in qualche modo alla mitologia classica; l’avventura è stata  avvincente e divertente, con un linguaggio molto scorrevole così come il primo volume, già recensito su IUF.
Molto carina la cover e ben curata l’edizione dall'editore Delos Digital.
Essendo un racconto, si legge in poco tempo e si aspetta che esca il seguito…
Chiediamo direttamente all’autore lumi in proposito! 



1)   Ciao Gilbert, bentornato su IUF. Sei d’accordo con la mia recensione o vuoi aggiungere qualcosa?
Ciao Alessandra. È un onore e un piacere essere qui. La tua recensione mi piace, mi lusinga e mi spinge a fare sempre meglio.

2)   Quando uscirà la prossima avventura di Eracle?
Ora sono molto preso dal mio ultimo romanzo Sancta Sanctorum e dal videogame su Eracle. Spero di darvi qualcosina su Eracle entro Natale.

3)   Anche nei prossimi episodi ci saranno divergenze fantasy rispetto al mito “ufficiale”?
I miti "ufficiali" sono già milioni e abbastanza divergenti. Mi piace nel mio piccolo dare una visione d'insieme e coerente al marasma di versioni ufficiali discordanti.

4)   Sai già da quanti episodi sarà composta la serie?
Bella domanda. Sicuramente saranno almeno dodici. Ma probabilmente diventeranno di più. La Mitologia Greca è così piena di spunti e miti che sarebbe un peccato non parlarne.

5)   Sta uscendo un tuo nuovo romanzo, che verrà segnalato su IUF  il 12 agosto.
Ce ne parli?
Grazie mille per la domanda. Sancta Sanctorum - Le Reliquie dei Martiri è il primo volume di una saga mystery-supereroistica basata sui Santi della nostra tradizione. In un'Italia Ucronica ma moderna, i demoni hanno invaso il mondo e i Santi rinati dalle antiche Reliquie (veri e propri supereroi) sembrano essere l'unica speranza per l'umanità. Ma perché il Patriarca della Nuova Chiesa non vuole condividere i segreti sulle Reliquie? È vero che dopo i demoni sterminerà tutti i peccatori? Scopritelo leggendo il libro !
Link: Amazon

6)   A cosa stai lavorando adesso?
Ora sto lanciando il meraviglioso videogioco sulla saga di Eracle realizzato da Infinity Mundi in collaborazione con Heroic Fantasy Italia. Una meraviglia!

(ANDROID) Scarica gratuitamente il videogame su Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.infinitymundi.eracle

(MAC OS) Scarica gratuitamente il videogame su Apple Store: https://apps.apple.com/app/id1523817852

Grazie e buone vacanze, sia a Ercole che a te!

Consiglio il racconto a tutti gli amanti della mitologia che vogliano leggere un’altra interpretazione della leggenda, adatta a ogni età.

Recap: 

  • Titolo: Il regno della Sfinge
  • Collana: La leggenda di Eracle
  • Serie: Heroic fantasy
  • Autore: Gilbert Gallo
  • Genere: miti e leggende, avventura
  • Editore: Delos Digital
  • N. di pagine: 70
  • Prezzo: € 2,99
  • Link: Amazon




lunedì 3 agosto 2020


SEGNALAZIONE: LA PURIFICATRICE di CRISTINA MARTIN

Un fantasy epic con protagoniste femminili forti




Cari amanti del fantasy, oggi vi presentiamo il nuovo romanzo di Cristina Martin, La Purificatrice, edito da Edikit.

Leggiamo la sinossi:


Dopo un anno passato in viaggio per completare gli studi per conto della Tecnocrazia, Sarah è pronta a far ritorno nella Capitale. Ha solo un’ultima cosa da fare: uccidere cinque streghe, per poter diventare così una Purificatrice e vendicare il massacro della sua famiglia. Seguendo i passi della capostipite delle purificatrici, Vayne, Sarah si metterà contro l’intero Ordine della Stregoneria, che assolderà la più abile delle assassine, Djane, per eliminarla. Lo scontro tra le due, però, non sarà la risoluzione finale, perché Sarah ha un piano ben più ambizioso della semplice caccia alle streghe e Djane un passato con cui non può evitare di fare i conti.
La guerra sta per iniziare e nel Continente nulla sarà più come prima!

Due donne messe una contro l’altra dal destino.
Ma un passato comune le insegue e le porterà a condividere una battaglia
 che cambierà le sorti del Continente.

“Raccontare storie era un sogno di bambina che solo ora vede una sua prima realizzazione. Scrivere questo libro è stata una grande esperienza, che ha significato ordinare e strutturare anni di idee, appunti e disegni sparsi e cercare di dare vita a un solo, organico romanzo. E finalmente è in uscita, concreto, palpabile. Spero che la lettura possa essere appassionante almeno quanto il lungo percorso che ha portato alla sua pubblicazione."
- Cristina Martin -

Conosciamo l'autrice:

Cristina Martin è nata a Como, classe 1997. Da sempre appassionata di lettura, scrittura creativa e disegno, attualmente studia animazione presso l’Accademia Nemo a Firenze, dove continua a scrivere e inventare luoghi e personaggi fantastici con le loro storie. La Purificatrice è il suo primo libro.

EKT Edikit, casa editrice nata da un’esperienza decennale e internazionale nell’editoria musicale, è impegnata nella promozione di scrittori emergenti. La sua missione è quella di divenire un punto di riferimento per gli scrittori esordienti, seguendoli passo dopo passo nel loro lavoro creativo.

Recap

  • Titolo: La Purificatrice
  • Autrice: Cristina Martin
  • Genere: Fantasy
  • Editore: Edikit
  • Data di uscita: 30/06/2020
  • N. di pagine: 603
  • Prezzo: ebook € 4,99
  •              cartaceo € 18
  • Link: Amazon


sabato 1 agosto 2020

NUOVA USCITA: LA MECCANICA DELLE VITE POSSIBILI DI MARIA PIA MICHELINI

Un romanzo ambientato in America negli anni '60



Cari lettori,
esce oggi in ebook e a settembre in cartaceo "La meccanica delle vite possibili" di Maria Pia Michelini, romanzo ambientato negli USA negli anni '60.

La trama:


Dearborn (Michigan), 1966.
Lilly torna a casa, in occasione del funerale di sua madre. Non ci metteva piede da quando aveva lasciato la famiglia, a quindici anni, per seguire il padre a Las Vegas. Per essere felice, per farsi una vita, quella che lì, in quella grigia cittadina di provincia, le pareva impossibile.
I suoi fratelli sono rimasti gli stessi, la gente è rimasta la stessa, chiusa in una gabbia di restrizioni, che impedisce a tutti di vivere a pieno le proprie esistenze.
Ma Lilly, da Las Vegas, porta con sé la vita e il calore di altre vite entrate nella sua, che l’hanno resa unica e incisiva ovunque metta piede. Una donna “pop art”, uscita dalle tele di Warhol, per stravolgere il mondo con i suoi colori, la sua esuberanza, la sua continua battaglia per la felicità. Per sé e per gli altri.
Riusciranno gli abitanti di Dearborn a tenere il passo?

Nella vita poche sono le colpe, tanti sono gli errori fatti per mancanza di presa di coscienza, per immaturità, per omesse occasioni di riscatto. O meglio, per una certa cecità che ci rende distratti, lenti di fronte alle quotidiane opportunità di fare il salto e divenire più autentici, più vicini a quello che siamo veramente.

Conosciamo meglio l'autrice, Maria Pia Michelini 



Ha lasciato i suoi racconti in varie antologie: “Tracce”, “Jukebox”, “Tutta colpa dello zodiaco”, “Bestie d’Italia” (NPS Edizioni). Con Panesi Edizioni ha pubblicato il romanzo “Zena la nuda. Per NPS Edizioni, il libro “Tito il dito e l’alieno scoppiettante”.

I suoi sogni usciti dal cassetto non aspirano altro che a continuare la corsa verso chi voglia accogliere ciò che lei può offrire con entusiasmo.

Recap:

  • Titolo: La meccanica delle vite possibili
  • Autore: Maria Pia Michelini
  • Editore: NPS Edizioni
  • Genere: narrativa
  • Prezzo: 10 euro (cartaceo) / 2,99 euro (digitale)
  • Formato: cartaceo e digitale
  • Pagine: 130
  • ISBN: 978-88-31910-316
  • Data di uscita: 1 agosto 2020 (ebook) / 1 settembre 2020 (cartaceo).
  • Amazon (Kindle): https://www.amazon.it/dp/B08BR7CXN3
  • Disponibile su tutti gli store di libri e ebook e in libreria (distribuzione Libro.co) e sul sito www.npsedizioni.it


giovedì 30 luglio 2020

BLOGTOUR I CORVI DI LONDRA di ELENA COVANI


Un urban fantasy ambientato a Londra



Elena Covani
Cari lettori, oggi partecipiamo al blogtour  dedicato a I corvi di Londra, urban fantasy ambientato a Londra, di Elena Covani, pubblicato da Nps edizioni
Il romanzo è il sequel de I fuochi di Valencia e termina la dilogia creata dall'autrice toscana.
 I due protagonisti, José e Maria, si troveranno davanti ad una nuova avventura, questa volta in terra d’Albione. 
Qualora non l'aveste fatto, leggete le due tappe precedenti del blogtour seguendo il calendario sopra riportato, e non perdete le successive!
In questa tappa parleremo dei personaggi.




Oltre a José e Maria, ritroviamo anche Galen, il sadico capo clan di Valencia. Ci sono nuovi personaggi che aiutano i due protagonisti.
Teresa: è una Scienziata spagnola trapiantata a Londra, è la Magister di Bio Tecnologia nella complessa gerarchia delle Sentinelle della City, prende a cuore la situazione dei due ragazzi, e riuscirà a fare passi avanti nella ricerca di una cura per il virus degli Erjes. La sua priorità non è infatti distruggere le mutazioni del virus, ma studiarle, per cercare un a cura. È estroversa, generosa ed estremamente protettiva nei confronti del figlio, Tommy. Suo marito era un Soldato, morto durante una ronda per le strade di Londra, ed è il motivo per cui non vuole che Tommy intraprenda la carriera di Soldato.

Tommy Ravin: il figlio di Teresa, è un ragazzo estroverso e un po’ sopra le righe, aiuterà José nella ricerca di Maria nonostante il divieto dei suoi superiori. Non è uno a cui piace stare alle regole, più che la rigidità inglese ha preso i tratti aperti e solari di sua madre. È ancora uno studente, vorrebbe far parte del corpo speciale dei Soldati di Londra e combattere in prima linea, ma sua madre non è d’accordo.

Rafael: il generale del clan di Peniscola che ha preso il comando della città di Valencia. È freddo e calcolatore, abituato a impartire ordini ad un esercito ben preparato. Viene aiutato nel suo intento di far cadere le Sentinelle da un personaggio insospettabile, e quando Galen gli sfugge sotto il naso cercherà un rivalsa ancora maggiore nei confronti di quella città.




Alla prossima tappa, il 6 agosto sul blog Universi Incantati!


Recap del romanzo I corvi di Londra

  • Titolo: I corvi di Londra
  • Autore: Elena Covani
  • Editore: NPS edizioni
  • Genere: urban fantasy
  • Formato: cartaceo e digitale
  • Pagine: 206
  • Prezzo: 14 euro (cartaceo), 2,99 euro (digitale)
  • ISBN: 978-88-31910-279
  • Copertina a cura di Mala Spina.
  • Uscita: 1 luglio 2020 (ebook); 1 agosto 2020 (cartaceo)
  • Link Amazon: https://www.amazon.it/dp/B08BRBSD44
  • Sito NPS: www.npsedizioni.it

mercoledì 29 luglio 2020



RECENSIONE: LA BALLATA DELL'USIGNOLO E DEL SERPENTE di SUZANNE COLLINS

Il romanzo prequel di The Hunger Games




Cari lettori, 
oggi Tania Dejoannon ci comunica le sue impressioni su La ballata dell'usignolo e del serpente, prequel della saga The Hunger Games.


Il mondo di Panem sessantaquattro anni prima degli eventi che hanno visto protagonista Katniss Everdeen. Tutto ha inizio la mattina della mietitura dei Decimi Hunger Games...

L'ambizione lo nutre. La competizione lo guida. Ma il potere ha un prezzo.

La trama:
È la mattina della mietitura che inaugura la decima edizione degli Hunger Games. A Capitol City, il diciottenne Coriolanus Snow si sta preparando con cura: è stato chiamato a partecipare ai Giochi in qualità di mentore e sa bene che questa potrebbe essere la sua unica possibilità di accedere alla gloria. La casata degli Snow, un tempo potente, sta attraversando la sua ora più buia. Il destino del buon nome degli Snow è nelle mani di Coriolanus: l'unica, esile, possibilità di riportarlo all'antico splendore risiede nella capacità del ragazzo di essere più affascinante, più persuasivo e più astuto dei suoi avversari e di condurre così il suo tributo alla vittoria. Sulla carta, però, tutto è contro di lui: non solo gli è stato assegnato il distretto più debole, il 12, ma in sorte gli è toccata la femmina della coppia di tributi. I destini dei due giovani, a questo punto, sono intrecciati in modo indissolubile. D'ora in avanti, ogni scelta di Coriolanus influenzerà inevitabilmente i possibili successi o insuccessi della ragazza. Dentro l'arena avrà luogo un duello all'ultimo sangue, ma fuori dall'arena Coriolanus inizierà a provare qualcosa per il suo tributo e sarà costretto a scegliere tra la necessità di seguire le regole e il desiderio di sopravvivere, costi quel che costi.


La recensione di Tania Dejoannon:


È molto difficile per me, da grande fan della saga di Hunger Games, scrivere questa recensione... infatti sarò costretta a dividerla in due valutazioni diverse: quella da lettrice e quella da, appunto, fan, come se il libro fosse stato letto da due delle mie 23 personalità.

Partiamo da quest'ultima. Sottolineo subito una differenza sostanziale tra la trilogia di “Hunger games” e “Ballata dell'usignolo e del serpente”: l'una è narrata in prima persona, l'altro in terza; è ovvio che il ritmo sia completamente diverso e credo che questa sia stata la nota dolente per molti amatori. La narrazione in “Ballata dell'usignolo e del serpente” mi è apparsa lenta anche nelle scene d'azione e ho trovato difficoltà nel provare empatia nei confronti dei personaggi... e qui arriviamo anche all'aspetto che mi è piaciuto meno di tutto il libro: Coriolanus.
Il suo punto di vista, da fan, non mi è piaciuto, non ha aggiunto e non ha tolto niente allo Snow che abbiamo conosciuto nella trilogia, a tratti avrei proprio voluto chiudere il libro leggendo di suoi atteggiamenti o pensieri che a mio avviso non giustificano il suo carattere da adulto negli eventi narrati nella trilogia. Un rischio che credo la Collins abbia voluto correre. Tuttavia, leggere la saga completa in ordine cronologico sicuramente le conferisce un sapore diverso e di questo ne gioveranno i nuovi lettori.

Ora prendiamo il romanzo come se non fosse legato ad altri libri.
In questo caso mi sento di dire che è un ottimo romanzo, scritto abilmente e dal giusto ritmo. I personaggi sono ben caratterizzati e gli eventi conducono in maniera precisa a un epilogo non per forza scontato. Anche il titolo trovo che sia azzeccato e ben studiato. E, soprattutto, in questo caso invece Coriolanus risulta essere un personaggio interessante, che si evolve in maniera realistica.

In conclusione, complessivamente, se dovessi dare un voto in stelline, ne assegnerei 3,5. È stato davvero difficile scrivere questa recensione, perché ho dovuto tener conto di molti fattori che girano attorno a “Ballata dell'usignolo e del serpente”, compresi i film che sicuramente hanno contribuito ad alcune lacune nella descrizione dell'ambientazione.

Tania Dejoannon

Tutti voi vi starete chiedendo: uscirà il film de La ballata dell'usignolo e del serpente? Se sì, quando?

Cerrto che uscirà, già è stato dichiarato dal boss della Lionsgate; sul quando, forse nel 2023, anche causa Covid19 che ha bloccato completamente il cinema.

Recap:

  • Titolo: La ballata dell'usignolo e del serpente
  • Autrice: Suzanne Collins
  • Serie: The Hunger Games
  • Genere: distopico, fantascienza
  • Editore: Mondadori
  • N. di pagine: 480
  • Prezzo: € 22
  • Link: Amazon




lunedì 27 luglio 2020



TOP 10 FILM RECUPERATI DURANTE LA QUARANTENA (E LA POST-QUARANTENA)

Dieci film recenti da recuperare





Cari cinefili,
come molta gente durante i lunghi giorni della quarantena, oltre a leggere, scrivere e pulire casa ho approfittato dell’offerta di film sia sul satellite che in televisione, recuperando un bel po’ di pellicole che mi ero persa negli ultimi anni.
Elencherò quindi quelli che mi sono piaciuti di più, con una short review, dal decimo al primo, comprendendo anche generi in genere non trattati da IUF.



10) Dark Places- nei luoghi oscuri (2015) Un thriller drama con Charlize Theron, che interpreta Libby, una ragazza sopravvissuta alla strage della sua famiglia nella fattoria del Kansas quando era piccola, della quale accusa suo fratello Ben, accusato di satanismo e pedofilia. Il “Kill club”, associazione che si occupa di crimini passati, però non ci crede, e la contatta per rivedere la sua deposizione. Succedono un sacco di cose, non è noioso anche se la soluzione è abbastanza ingarbugliata e poco credibile, di certo inaspettata. Si può vedere.



9) Ted Bundy- fascino criminale (2019) Il film con Zac Efron e John Malkovitch ripercorre le vicende di uno dei serial killer più terribili d’America, incominciando dal 1969, anno in cui incontra la futura moglie Liz a Seattle. Anche questo me lo aspettavo più movimentato; la seconda parte, quella del processo, è quella riuscita meglio. Un documento sulle menti criminali di sicuro interesse.


8) Suburbicon (2017) Un Thriller/giallo/drama/comedy diretto da George Clooney, da un soggetto dei fratelli Coen, con Matt Damon e Julianne Moore. Ambientato nel 1959, nell’apparentemente tranquilla città modello di Suburbicon si trasferisce una famiglia di colore, nel frattempo viene anche compiuto un delitto per cui tutti accusano i nuovi arrivati. Ovviamente le cose non sono affatto così. Un film sul razzismo, sulla borghesia bigotta e xenofoba, con una fotografia e uno humor particolari che incuriosiscono lo spettatore. Carine le scene in cui i bambini bianco e nero giocano insieme, fregandosene degli adulti. Anche questo film è interessante e godibile.

7) Una giusta causa (2018) Drama biopic per la regia di Mimi Leder: narra la storia dell’avvocatessa Ruth Bader Ginzburg, che si è battuta per tutta la vita per la parità di genere e per i diritti delle donne. La vicenda inizia con la sua ammissione ad Harvard, insieme ad altre 7 donne, a metà degli anni ’50, e si dipana nel corso degli anni, tra battaglie perse e vinte. Una confezione classica per un film piacevole che narra un tassello poco conosciuto della lotta al patriarcato.

6) La favorita (2018) Film storico sulla regina Anna d’Inghilterra (XVIII sec.), diretto da Yorghos Lantimos, Oscar ad Olivia Colman per la miglior interpretazione femminile. Un ruolo non facile interpretare, tra il drama e la comedy, quello della vecchia regina contesa dalle sue due favorite. Un film che svela le sfumature più profonde e varie dell’animo umano, non solo una vicenda sentimentale e storica. Un po’ lento in alcuni punti, ma interessante.

5) Mary Shelley (2018) Un biopic drama storico sulla vita della scrittrice Mary Shelley (Elle Fanning), una storia che non conoscevo assolutamente la sua e che mi ha colpito molto. L’autrice va contro tutto e tutti per stare con Lord Shelley, si rinchiudono da lord Byron e qui nasce il romanzo di Frankenstein, che però esce senza il nome dell’autrice in quanto donna, solo con una prefazione di Shelley stesso. Una vicenda da conoscere, un film da vedere.

4) Macchine Mortali (2018), un fantascientifico action steampunk molto criticato che invece a me è piaciuto per l’ambientazione e l’idea di fondo, senza negare la poca originalità (vai a trovarla di questi tempi!) o i protagonisti poco carismatici. Avvincente e mai noioso.

3) Spiderman Far From Home (2019), i film Marvel del ragnetto sono sempre iper avvincenti e divertenti, ma siamo lontani dai fasti Avengersiani. Belle le scene veneziane.

2) Saving Mr. Banks (2018) Un film delizioso con Tom Hanks nella parte di Walt Disney, incentrato sulla creazione del film di Mary Poppins, assai complessa a causa delle impuntature della scrittrice, la vera protagonista del film. Da non perdre!

 1)   Alit(2019). Avevo sottovalutato questo film sul noto personaggio cyberpunk, in parte anche impressionata dagli occhioni che hanno fatto alla ragazza per renderla più somigliante al personaggio manga, invece ci stanno bene. Molto carino, avvincente, emozionante, da non perdere!

Oltre a questi, ce ne sono altri che meritano una sufficienza, tra cui spenderei due parole per Maria regina di Scozia, del 2018. Film storico biopic remake dell’omonima pellicola del 1971 con Vanessa Redgrave (già che c’ero, ho visto anche quello…). Saoirse Ronan certo non ha il carisma della Redgrave! il film è interessante dal punto di vista storico, anche se molto incentrato sul rapporto tra Maria e sua cugina Elisabetta. Oscar per i migliori costumi, mentre la Redgrave lo vinse come migliore attrice. Un po’ noiosetto, pensavo meglio ma comunque vedibile.

Altri film “sufficienti”: Non ci resta che il crimine (2019, commedia fantastica, regia M. Bruno), The Gifted (2017, drama comedy, regia M. Webb), Arrivederci professore (2018 drama comedy, regia W. Roberts, con Johnny Depp).


Ce n’è qualcuno di questi che vi ha colpito e  che vedrete, oppure li avete già visti tutti? Fatecelo sapere nei commenti!


giovedì 23 luglio 2020

SEGNALAZIONE: IL PROFUMO DEL SUD DI LINDA BERTASI

Un romance storico ambientato a metà '800 nel Nuovo Mondo 



Carissimi,
oggi vi parliamo del nuovo romanzo di Linda Bertasi, un romanzo storico ambientato nel Nuovo Mondo nel 1858.






 Leggiamo la sinossi:


Porto di Genova 1858 - Venuta a conoscenza del suo scomodo passato, Anita Dalmasso decide di partire per il Nuovo Mondo. La traversata dell’Atlantico segnerà profondi mutamenti nella sua vita: l’incontro con l’affascinante uomo d’affari americano Justin Henderson e quello con Margherita Castaldo, liberale e impavida proprietaria terriera. Giunta a New York seguirà la nuova amica nella sua piantagione a Montgomery e qui sarà conquistata dalle bianche distese di cotone, dai profumi e dai colori del profondo Sud americano, con i suoi contrasti e le sue ingiustizie. Il destino avrà in serbo per lei non solo il rosso della passione, ma anche i travolgenti venti di guerra che si profilano all’orizzonte e che porteranno un’intera nazione alla guerra civile, sconvolgendo ancora una volta il corso della sua esistenza.


Prefazione di ADELE VIERI CASTELLANO.
CONTIENE LO SPIN OFF La Magnolia.



Conosciamo l'autrice:


 Linda Bertasi nasce nel 1978, appassionata di letteratura inglese e russa, è fondatrice del Lit-Blog Linda Bertasi Blog, co-founder del Facebook Group Io Leggo Il Romanzo Storico ed Editor presso La Bussola – Servizi Editoriali. 
Esordisce nel 2010 con il contemporary romance Destino di un Amore e ha pubblicato romanzi che vanno dallo storico all’erotico, dal fantasty al paranormal. Alcuni suoi libri si sono distinti in Premi Letterari Nazionali ed è stata Penna d’Oro del Lions Club. AUTORE COMMENDEVOLE AL VII PREMIO LETTERARIO EUROPEO "MASSA CITTA' DI MARE E MARMO"

Contatti:



       Recap:

  • AUTORE: Linda Bertasi
  • TITOLO: Il Profumo del Sud
  • EDITORE: Self Publishing
  • EDIZIONE: Terza
  • GENERE: Romanzo storico sentimentale
  • PAGINE: 310
  • FORMATO: Ebook
  • PREZZO: € 0,99
  • Prossimamente, in arrivo anche il cartaceo.
  • LINK: Amazon